Come prepararsi

Che cosa aspettarsi prima dell'intervento

Prima dell'intervento di bypass, probabilmente incontrerà il chirurgo e l'anestesista, che le forniranno istruzioni utili per prepararsi per l'intervento.

Le istruzioni fornitele potrebbero includere quanto segue:

  • Portare un elenco di tutti i farmaci che sta assumendo, inclusi i farmaci da banco, quali ibuprofene, aspirina o vitamine e integratori.
  • Non mangiare o bere nulla dopo la mezzanotte della notte prima dell'intervento.
  • Non portare in ospedale oggetti personali quali orologio, portafoglio o gioielli; chiedere a qualcuno di tenerli per lei.

Prima di entrare in sala operatoria, è possibile che le venga dato un sedativo per aiutarla a rilassarsi. In sala operatoria, le sarà somministrato un farmaco per via endovenosa che la farà dormire durante l'intervento senza avvertire dolore.

Il chirurgo le comunicherà inoltre la durata approssimativa dell'intervento.

Riduzione del rischio

Si ricordi che il chirurgo potrebbe aver risolto una serie di problematiche; tuttavia i nuovi interventi di bypass sono altrettanto suscettibili di sviluppare la formazione di placche. Può migliorare le possibilità di una vita più lunga e più sana apportando alcuni semplici cambiamenti che possono ridurre il rischio di sviluppare una cardiopatia ischemica.

Questi provvedimenti includono:

  • Smettere di fumare
  • Ridurre l'ipertensione
  • Seguire una dieta sana
  • Controllare il colesterolo alto
  • Praticare regolarmente esercizio fisico
  • Mantenere un peso sano

Per ulteriori informazioni sull'intervento di bypass aorto-coronarico e sul prelievo endoscopico di vasi sanguigni o per eventuali chiarimenti sul trattamento, contatti il suo medico.

Per un buon recupero postoperatorio

Una volta terminato l'intervento, verrà trasferito in una sala postoperatoria o in un'unità di terapia intensiva (TIPO). Infermieri e professionisti medici appositamente formati monitoreranno attentamente il suo recupero.

  1. Potrebbe avere un tubo endotracheale fino a quando non può respirare autonomamente.
  2. Dopo la rimozione del tubo, le verrà chiesto di tossire e di fare esercizi di respirazione profonda; ciò consente di mantenere liberi i polmoni.
  3. Saranno monitorati la frequenza e il ritmo cardiaci.
  4. Per un periodo di tempo dopo l'intervento avrà un catetere urinario nella vescica.
  5. Sarà incoraggiato a muoversi.

Dimissione dall'ospedale

La durata della permanenza in ospedale dipenderà dal tipo di procedura completata e dalla velocità di recupero individuale. Il chirurgo le dirà indicativamente quanti giorni resterà in ospedale.

Quando si torna a casa

Prima della dimissione dall'ospedale, riceverà istruzioni su cosa dovrà fare quando sarà a casa. Queste istruzioni possono includere:

  1. Istruzioni per gli appuntamenti di controllo
  2. Un elenco di farmaci e istruzioni sulle modalità di assunzione dei farmaci
  3. Quando potrà farsi la doccia ed eventuali precauzioni speciali da seguire
  4. Osservazione delle ferite per verificare che non siano arrossate, gonfie e che il fluido venga drenato correttamente
  5. Esercizi di respirazione e tosse per mantenere liberi i polmoni
  6. Istruzioni e restrizioni per la deambulazione e il sollevamento
  7. Riposarsi in caso di stanchezza
  8. Contatti il medico se il dolore non è tollerabile o se ha domande